A Palermo si gira il delitto Giuliano E la città torna nel 1979

Oggi in centro le riprese della scena dell'omicidio del capo della mobile, nella fiction diretta da Ricky Tognazzi che da giorni sta lavorando in città.

Il calendario dice che è settembre del 2015. Ma in via Napoli oggi la macchina del tempo è andata indietro di trentasei anni. Ed è il 21 luglio del 1979. Come per magia, nella traversa di via Maqueda si è materializzato il cinema Lux

(con la locandina de L'uccello dalle piume di cristallo di Dario Argento) e, accanto, il bar che porta lo stesso nome. E tra le vecchie Alfa Romeo dell'epoca si consuma la tragedia, quella dell'omicidio di Boris Giuliano, il capo della Squadra Mobile di Palermo ucciso da Cosa nostra. A lui è dedicatala fiction che si gira in questi giorni a Palermo. E oggi, cast e crew, guidati dalla mano sapiente del regista Ricky Tognazzi, girano proprio la scena dell'omicidio, davanti a una folla di curiosi.

 

Le riprese del film, due puntate per la Rai, prodotte da Ocean production di Sergio ed Emanuele Giussani, vanno avanti da giorni in città. Oggi si gira in via Napoli, dove gli scenografi hanno ricostruito il luogo del delitto. La scena a cui assistiamo è quello dell'arrivo sul posto di Francesco Montanari, noto al grande pubblico per la sua interpretazione in Romanzo Criminale, che veste i panni del cronista de L'Ora amico di Giuliano. Con lui in scena anche Ettore Bassi, che esce dal bar dove Giuliano è stato assassinato e comunica la tragica notizia al giornalista. C'è anche il siciliano Sebastiano Lo Monaco, nei panni di un collega di Giuliano, piange appoggiato a una vecchia Alfa della polizia. In via Napoli si vede anche un baffuto Adriano Giannini, che interpreta Giuliano, e poi Francesco Benigno e Simona Izzo, moglie di Ricky Tognazzi, che segue con grande attenzione il lavoro in scena. Arriva anche un'ambulanza color verdone, uno dei pezzi d'epoca forniti per l'occasione da Aenne Press dei fratelli Nangano, che ha collaborato con la produzione anche per le location e la selezione delle comparse. Dopo ciak a Palermo, Termini, Santa Flavia e Cinisi, la produzione si sposterà a Roma per le riprese in studio. Il film dovrebbe essere trasmesso dalla Rai nella primavera prossima.